SOCCER LEAGUE 22: LA STEMA E’ ANCORA CAMPIONE, 6 A 3 SU UNA BUONA GALACTICOS!

FINALI SOCCER LEAGUE 22IMG_1031

 

STEMA AUTOMAZIONI- GALACTICOS= 6-3

 

STEMA AUTOMAZIONI: Brugola Andrea, Codara Giorgio, Cogliati Simone, Crippa Andrea, Dozio Michael, Maggioni Stefano, Mauri Luca, Morandi Andrea, Puddu Adriano, Vatteroni Alessandro, Di Iorio Matteo. Allenatore: Costanzo Galdino Accompagnatore: Bosisio Paolo.

 

GALACTICOS: Abrour Jaouad, Brivio Alex, Cala Laurent, Cogliti Luca, Raba Oltien, Timis Toma, Salaj Bruno, Tahiraj Erion, Valtolina Enrico, Xhakola Fatjon, Momo.

ARBITRI: Ciccone Ettore, Crotta Giovanni.

 

Marcatori:

Stema Aut.: Mauri (3), Maggioni (2), Brugola.

Galacticos: Abrour (2), Xhakola.

 

Una gran bella finale, corretta e vissuta con un gran protagonista su tutti, un super Luca Mauri che firma tre delle sei reti della Stema ma soprattutto che da un esempio di cosa voglia dire “l’arte del saper giocare a calcio”, velocità, potenza e visione di gioco sono solo parte delle qualità di un giocatore che rappresenta l’orgoglio dei proprio compagni ma anche di tutto il campionato ivi compreso il sottoscritto che lo ha visto crescere e diventare il grande giocatore che è diventato. Onore alla Stema di Galdino Costanzo per aver centrato l’ennesimo successo ma con un livello di gioco ed organizzazione che sanno di ben altre categorie, i vari Puddu, Crippa, Brugola (ottima la sua maturazione) lo stesso inossidabile Cogliati sono solo alcuni dei nomi che hanno permesso questa vittoria e questo ciclo, già perché la stella di Mauri non deve in alcun modo oscurare che questo gruppo ha vinto anche senza di lui (vedi la stagione appena passata) e che se un solista può arrivare a certi livelli è merito non solo delle proprie qualità ma anche di un mister e di un gruppo che lo hanno sempre sostenuto e protetto. Onore anche alla squadra di Caremi che per il secondo anno consecutivo giunge al secondo posto, sempre contro la Stema, ed autrice di un ottima stagione capace di mettere in fila uno dopo l’altro tutti gli avversari e giungendo quindi meritatamente sul secondo gradino del podio con la ciliegina della Coppa Italia. Su tutti Abrour autore di uno splendido campionato, con lui un Raba ed un Laurent precisi e decisivi quando sono stati chiamati in causa, Xhakola ha dato la sua grande grinta e Salaj ha vissuto momenti di buon calcio (vedi la finale di Coppa Italia vinta proprio contro la Stema con cinque reti sue). Detto questo veniamo al match, le squadre partono subito in pressione con una Stema che cerca di giocare più alto possibile per togliere gamba e tempo di ragionamento. Minuti di studio con due bei interventi, uno per uno di Valtolina e Codara che deviano in angolo i rispettivi tentativi degli attaccanti avversari. Si gioca a viso aperto e con continui capovolgimenti di fronte, Mauri da una parte e Abrour dall’altra sono gli uomini più pericolosi. A passare è la Stema con un perfetto inserimento di Mauri che ruba il tempo a difensore e portiere per poi insaccare al sette. 1 a 0 e palla al centro con la Galacticos che tiene comunque il campo provando a pareggiare con due bei diagonali di Salaj e Abrour fuori di poco. La spinta lascia spazzi ed in uno di questi è ancora Mauri ad infilarsi liberandosi della marcatura di Xhakola per poi infilare di piatto l’incolpevole Valtolina. Match vibrante sembra chiudersi quando da angolo Mauri imbecca con un pallone col contagiri Maggioni che tutto solo infila per il 3 a 0. Manca poco meno di cinque minuti e nell’arco di pochissimo arrivano tre reti. Prima il 3 a 1 di Abrour con perfetto diagonale a fil di palo su cui Codara non può proprio far nulla. Si batte in centro e Mauri prende palla salta un uomo e dalla trequarti riporta sopra di tre i suoi per il 4 a 1. Palla ancora al centro ed un lancio lungo in centro area viene intercettato (forse con un braccio) ancora da Abrour che mette a terra ed infila per il 4 a 2. Secondo tempo dunque aperto con ancora la Stema a premere e la Galacticos a giocare di ripartenza, Codara para bene due tentativi da fuori degli uomini di Caremi, dall’altra parte Valtolina è altrettanto attento su Brugola. Al decimo arriva la quinta rete della Stema, retro passaggio difettoso di un dei giocatori della Galacticos recuperato da Brugola che serve con un perfetto tacco Mauri atterrato in area (dubbio il contatto). Qualche protesta ma poi è Maggioni a calciare ed a battere Valtolina per il 5 a 2. Si continua a giocare ed anche bene sia da una parte ma anche dall’altra con la Galacticos che il merito di continua a provare a farsi pericolosa dalle parti di Codara e con la Stema che cerca la sesta rete soprattutto con Brugola che in questa fase trova ampi spazzi fra le maglie della difesa avversaria. Dopo un paiod i tentativi finiti fuori di poco arriva il 6 a 2 proprio di Brugola bravo a tagliare al momento giusto sul secondo palo ed anticipare tutti. Il finale è da segnalare per la bella rete del definitivo 6 a 3 di Xhakola che dopo un uno due con Salaj (bello il colpo di tacco) infila Codara. Finisce 6 a 3 una bella finale figlia di una stupenda stagione. Grazie a tutti!

 

VOTO PARTITA: 10 E LODE!

 

Migliori in campo: tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *