Dettagli

Data Ora League Stagione
20 Luglio 2019 20:00 Soccer League Soccer League 28

Ground

PALESTRA "La Bombonera" - Centro Sportivo Amico Charly

Risultati

Club1st Half2nd HalfGoalsEsito
Team AS Turbo123Win
Sharks202Loss

Team AS Turbo

Blanco Uribe Alessandro Portiere
Brugola Andrea Centravanti
Ferraresi Cristiano Difensore
Maggioni Stefano Difensore
Mauri Luca Centravanti
Morandi Andrea Centrocampista
Ralli Michel Portiere
Smajic Amar Difensore
Timis Vasile Bogdan Centravanti
3 1

Sharks

Belingheri Giova Centrocampista
Boniardi Eros Centravanti
Castelli Fabio Centrocampista
Delle Donne Gennaro Centrocampista
Di Gregorio Yuri Centravanti
Marchetti Leonardo Portiere
Piazza Davide Difensore
Riva Omar Centravanti
Riva Roberto Portiere
Seggio Marco Centrocampista
2 1

Riepilogo

Doveva essere la FINALE DELLE FINALI e lo è stato! In un campionato ad altissimo livello nel corso della stagione regolare via via le pretendenti si sono scremate ed alla fine ai primi due posti ci sono arrivate proprio la Team A.S. Turbo di Marco De Cicco e la SHarks di Francesco Apicella, rispettivamente prima e secondo un distacco di soli tre punti… nelle final four hanno eliminato La Tasca e la Brianzoo senza mai il dubbio di vederle fra le due protagoniste di questo storico match. Si parte con un ritmo altissimo. Apicella mette in campo un quintetto compatto ed offensivo con Marchetti, Piazza, Di Gregorio, Seggio e Belingheri… di contro De Cicco si affida a Blanco, Maggioni, Brugola, Mauri e Ferraresi… meglio la Sharks nelle prima battute che ferma sulla tre quarti le offensive della Turbo per poi colpire con micidiali ripartenze soprattutto supportate da un ottimo Di Gregorio (autentico uomo da finale)… al terzo minuto proprio una ripartenza sugli sviluppi di un angolo per la Turbo mette Di Gregorio in condizioni di colpire con un perfetto diagonale che Blanco riesce strepitosamente a deviare per un doppio palo che poche volte si vede… le occasioni di susseguono sia da una parte che dall’altra, Piazza e Maggioni calciano due punizioni fuori e poi al sesto minuto arriva l’uno a zero, lancio lungo per Belingheri che stoppa un non facile pallone completando l’opera servendo con un perfetto tacco Seggio a centro area che batte l’incolpevole Blanco. 1 a 0. La Turbo prova a reagire, crea trova in un paio d’occasioni la porta ma Marchetti si supera prima su Brugola (di piede con pallone angolatissimo) e poi su Mauri immolandosi a corpo morto quando la rete sembrava già sicura. La pressione della Turbo è persistente ma non porta frutti ed una Sharks tonica sfiora il raddoppio ancora dalla sinistra con un trio velenoso che si stampa sul palo. Piazza al ventesimo avrebbe ancora una palla per raddoppiare ma Blanco è bravo ad allungarsi ed evitare la rete, poco dopo ancora su un lancio lungo Riva calcia fuori di poco, nel frattempo Marchetti mette tre pezze decisive su Magigoni, Brugola e Mauri… al minuto 23 arriva la rete del pareggio, Maggioni passa da sinistra a desta ballando sul limite dell’area e tira forte sul secondo palo dove arriva Brugola a siglare il momentaneo 1 a 1. Manca una manciata di minuti prima dello scadere ed i falli si accumulano anche perché la reazione della Sharks è veemente, Belingheri salta due uomini in modo egregio ma al secondo tentativo viene steso, fallo e tiro libero praticamente allo scadere. Sul dischetto va Di Gregorio che non sbaglia calciando un bolide al sette dove Blanco non può proprio arrivare. Nella ripresa la Turbo cambia marcia, l’ingresso di Morandi porta più spinta in attacco e dopo una manciata di minuti già Marchetti deve compiere un miracolo su Brugola a cui ritorna il pallone slavato sulla riga da Piazza. Mauri si mette a disposizione della squadra come nel primo tempo, un fallo procurato dallo stesso Mauri permette a MAggioni di calciare, stavolta in modo efficace ma Piazza salva ancora sulla porta mettendo in angolo. Gli attacchi dell Turbo vengono inframezzati da qualche ripartenza della Sharks che però non riesce ad essere più incisiva come nei primi venticinque minuti. Al dodicesimo Mauri salta tutti e calcia in area ma Marchetti prima si oppone di viso, il pallone cade dalle parti di Morandi che in perfetta girata volante sembra aver trovato il colpo vincente ma è ancora Marchetti che con uno scatto felino mette la mano lasciando tutto com’è. La porta della Sharks sembra stregata, Marchetti dice ancora di no a Mauri in un altro paio di ghiotte occasioni ma alla fine deve cedere. Palla recuperata a centro campo dalla turbo su un disimpegno sbagliato della Sharks, combinazione veloce e Maggioni che si tuffa letteralmente sul secondo palo per infilare dove stavolta Marchetti non può nulla. E’ il 2 a 2 che riapre tutto… manca pochissimo alla fine e si pensa già ai supplementari… le squadre tirano il fiato per qualche attimo, anche perché il ritmo gara è da centometristi più che da giocatori di calcettto… l’equilibrio si spezza a tre minuti dalla fine quando Maggioni arriva a poco più in la del centrocampo calcia un tiro cross che tutto sembra fuorché irresistibile ma a rendere la palla velenosa ci pensa il genio di Mauri che si smarca da Belinghieri e si mette sulla traiettoria con un velo che beffa Marchetti. La Sharks si riversa in attacco con Riva come portiere di movimento, preme a più non posso la squadra di Apicella che però rischia moltissimo con un contropiede ormai a colpo sicuro su cui Seggio compie un recupero prodigioso lasciando vive le speranze degli azzurri… speranze che però si spengono su una punizione a due dal limite su cui la difesa della Turbo chiude bene. Triplice fischio e Turbo campione contro una Sharks che non ha nulla da rimproverarsi per aver messo in campo davvero tutto! Complimenti a tutti!!! Grande lezione di calcio e di fair play!